Vendita oro: Linee guida per la clientela

vendita oro

Stai pensando di vendere il tuo oro usato, ma non sai come procedere? È del tutto naturale non essere a conoscenza dei vari passi da seguire, motivo per cui abbiamo deciso di redigere per te questa guida.

Spesso le leggi sulla vendita ed acquisto di oro hanno subito forti cambiamenti. Ad esempio l’acquisto da parte dei cittadini di lingotti e monete d’oro fu permesso con l’approvazione della Legge n.7 nel gennaio del 2000. La stessa legge precisa anche che la compravendita di oro da investimento è esente da IVA.

Oggi ti spiegheremo come funziona la vendita dell’oro usato, chi può davvero effettuarla e cosa dice la normative vigente, partendo proprio da quest’ultimo punto.

Vendita oro usato: qual è la legge attuale?

La vendita dell’oro usato è regolata dal decreto legislativo 92 del 25/05/2017, che è entrato in vigore dal 5 luglio del 2017. Cosa ha introdotto questa normativa?

Il DL 92/2017 impone dei limiti per chi fa compravendita di oro usato, quali:

  • Rilascio obbligatorio della fattura di pagamento.
  • Impossibilità di pagamento in contanti per cifre settimanali superiori ai 499€.
  • Foto esaustiva dell’oggetto in oro usato.
  • Registrazione presso l’OAM.

Vediamo fin da subito che queste modifiche sono state introdotto per tutelare il cliente. Infatti è essenziale vendere oro usato solo a chi è legittimato a comprarlo, ma soprattutto l’obbligo del rilascio della fattura è importantissimo per giustificare la nuova entrata di denaro, qualora dovesse essere necessario per te dimostrarla.

Il limite del pagamento in contanti a 499€ è settimanale, ciò significa che prima di poter effettuare una nuova transazione in contanti è necessario attendere almeno 7 giorni. Se vuoi vendere oso usato, dunque, diffida da chi ti propone di pagarti in contanti per cifre superiori ai 499€, sta infatti infrangendo la legge corrente.

Eventuali compravendite che prevedano un valore superiore ai 499€ dovranno dunque essere saldate con metodi di pagamento tracciabili, come per esempio il bonifico bancario.

Nei prossimi paragrafi ti daremo alcuni consigli su come vendere oro usato senza farsi trovare impreparati.

Oro usato o oro da investimento?

Probabilmente ti starai chiedendo se anche la tua sterlina d’oro possa essere considerata oro usato, la risposta è no.

L’oro da investimento rientra in una normativa a parte definita con la legge 7 del 2000, quindi non si parla di oro usato. Lo stato di conservazione delle monete d’oro può influire sul prezzo, solo se si tratta di monete numismatiche, per il resto quando parliamo di monete da investimento si deve far riferimento esclusivamente alla quotazione oro, riferimento inconfutabile e verificabile sempre da chiunque.

Se hai una moneta d’oro e vuoi venderla chiama l’800 25 26 27 o visita la nostra pagina delle quotazioni di vendita dove troverai i nostri prezzi di acquisto delle monete da investimento più diffuse aggiornati in tempo reale e saprai subito quanto sarà pagata la tua moneta d’oro.

Ovviamente lo stesso discorso vale anche per i lingotti d’oro puro, prodotti da investimento per antonomasia.

Controlla la quotazione dell’oro

Prima di vendere oro usato per non farti cogliere impreparato è necessario verificare a casa la quotazione ufficiale dell’oro. Infatti i compro oro e gli operatori professionali come Orogenesi comprano e vendono oro seguendo la quotazione in borsa dell’oro, togliendo il margine di guadagno.

Ricordiamo che questo margine di guadano (che si chiama spread) non è identico per tutti gli operatori, ma ciascuno di loro può applicarlo come vuole in base alle proprie politiche commerciali.

Una volta che hai controllato qual è il prezzo corrente dell’oro puoi recarti a vendere il tuo oro usato o da investimento, Fai ben attenzione a questa distinzione, perchè l’oro usato deve essere venduto nei compro oro mentre l’oro da investimento (monete e lingotti) deve essere venduto esclusivamente alle aziende con licenza di Operatore Professionale in Oro (Banco Metalli).

Come funziona la vendita di oro usato

Chiunque voglia vendere il proprio oro sia usato sia da investimento deve fornire, per legge, un proprio documento d’identità valido e il proprio codice fiscale. Come già anticipato il banco metalli o il compro oro è poi obbligato a rilasciarti la fattura dell’avvenuta transazione.

In seguito vengono controllate principalmente due caratteristiche:

  • Peso
  • Controllo e determinazione del titolo

Peso

Si inizia pesando il prodotto di oro usato o da investimento che si vuole vendere al banco metalli o al compro oro. Entrambi devono possedere con obbligo di legge una bilancia professionale omologata dalla Camera del Commercio. Nel migliore dei casi essa è visibile sia al negoziante sia al cliente, grazie al doppio display.

Un consiglio che ti possiamo dare è quello di pesare a casa tua i gioielli che vuoi vendere, anche se possiedi una bilancia comune. In questo modo puoi avere un’idea di massima sul peso del tuo prodotto e non avere sorprese quando il negoziante peserà i gioielli davanti a te.

Sottolineiamo che in caso di gioielli con pietre conterà solo il peso dell’oro, mentre il peso delle pietre verrà sottratto. Se queste pietre dovessero avere valore riceveranno una quotazione a parte.

Non è opportuno invece pesare a casa i lingotti e le monete d’oro. Infatti sul prodotto è già indicato il titolo e il peso.

Controllo e determinazione del titolo

Una volta stabilito il peso dell’oggetto in oro usato o da investimento che volete vendere si procederà al controllo. I gioielli saranno controllati alla tocca ovvero determinandone il titolo tramite la prova con gli appositi acidi e la pietra di paragone.

I lingotti e le monete d’oro sono invece è più semplice. L’esercente verificherà se il peso e il titolo indicato sul prodotto corrispondano alla verità. Noi di Orogenesi ci avvaliamo di uno strumento professionale chiamato spettrometro che attraverso i raggi x riesce a determinare la composizione delle leghe metalliche.

5 pensieri su “Vendita oro: Linee guida per la clientela

  1. Piero dice:

    Ciao però non spiegate a quanto viene valutato l’oro usato e come viene calcolato il peso.
    Se ho 10 gr di oro 750 mi pagano i 10 gr oppure il 750 per mille dei10 grammi?
    grazie per l’attenzione

  2. Piero dice:

    Grazie per la risposta con es. molto chiaro.
    Supponiamo che la quotazione oro in tempo reale sia euro 50,00 gr quella dell’oro usato come si calcola?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *