Investire in oro fisico: ecco perchè conviene

investire in oro

Investire in oro conviene, soprattutto se fisico

Elemento raro e dalle caratteristiche fisiche ricercate. Investire in oro per secoli si è dimostrato un metodo molto efficace non solo per preservare la ricchezza di chi lo detiene. Infatti al di là di ogni previsione, se detenuto nelle fasi di recessione più acute come quella attuale. Questo è uno dei motivi che hanno portato le quotazioni dell’oro ad un livello record negli ultimi anni.

Occorre però precisare una cosa. Solo l’oro fisico detenuto a casa o in una cassetta di sicurezza è davvero un bene rifugio. Gli ETC, titoli senza scadenza emessi da una società veicolo a fronte dell’investimento diretto dell’emittente, sono attività finanziarie il cui rendimento è correlato all’andamento del metallo, ma non offrono le stesse garanzie di rimborso.

Ecco alcuni dei motivi per cui conviene investire in oro fisico:

1.Tutela il portafoglio d’investimento.

Molti investitori tendono a diversificare il proprio portafoglio. Investono le proprie risorse economiche su più fronti. Evitano così che l’eventuale crollo di un settore di mercato possa far svanire l’intero capitale.

Dedicare una cospicua parte all’investimento all’acquisto di oro fisico è sicuramente un ottima protezione. Ci si tutela infatti dalle fluttuazioni di valore di ogni singola attività o gruppo di attività.

Infatti, le quotazioni dell’oro sono influenzate da dinamiche del tutto differenti rispetto alle altre attività nel mercato e l’investimento in oro, soprattutto se fisico, ha un indice di rischio pressochè nullo rispetto a qualsiasi altra attività d’investimento.

Persino l’immobiliare ha dimostrato una certa fragilità in momenti di forte crisi economica, proprio perché strettamente legato al mondo Bancario e Speculativo.

La grave mancanza di liquidità spinge le banche a ridurre i prestiti per l’acquisto di immobili, che si traduce in calo delle vendite con conseguente calo del valore degli immobili stessi.

2. Protezione dei risparmi dalla svalutazione.

I mercati finanziari vanno incontro a cicli. Ad ogni ciclo positivo ne segue uno di stallo, al quale segue un nuovo ciclo positivo.

Ma se le cose vanno particolarmente male al ciclo di stallo può seguire un ciclo di recessione, e le cose possono degenerare anche molto velocemente.

In particolari condizioni di crisi, quando la moneta perde valore sino a divenire carta straccia, tornano ad acquisire valore le materie prime, come ad esempio l’oro (come è accaduto in Unione Sovietica alla fine del secolo scorso).

3.Garantisce il valore delle valute mondiali

L’oro infatti garantisce la copertura delle valute mondiali, in particolare del dollaro, soggette a forti oscillazioni di mercato.
Per questo motivo, ogni paese industrializzato compra oro sul mercato pubblico per garantire i propri debiti con il Fondo Monetario Internazionale (FMI);

4.Offerta limitata e domanda crescente .

L’oro è una risorsa limitata, la cui estrazione diventa sempre più dispendiosa e difficoltosa. Basti pensare che anche in alcune miniere italiane ad esempio nelle Alpi del Piemonte ed in Val D’Aosta, a causa delle spese insostenibili, le estrazioni sono stare interrotte.

La domanda d’acquisto dell’oro invece cresce sempre in particolare da parte di quei paesi come la Cina, l’India, il Brasile e la Russia, definiti paesi emergenti, i quali dovendo costituire le proprie riserve in oro per allinearsi ai paesi occidentali, ne stanno determinando la forte crescita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.